l'attualita'

Vignai da Duline

logogiallo.jpgUn libro, un vino e un puzzle di vita vissuta. In libreria e in cantina

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Terre del Faet

logodriusok.jpgAndrea Drius, il vignaiolo del FVG che crede nel "Friulano", come vino identitario del Collio

Leggi tutto...
 

l'editoriale

Arrestato Igor, il killer di Budrio
Fine della fuga: Igor il Russo, rincorso dalle forze dell'ordine di mezza Europa, è stato arrestato ieri in Spagna al termine di un conflitto a fuoco con la Guardia Civil, da sempre in contatto con i carabinieri.
Inseguito da mesi con uno spiegamento di forze dell’ordine senza precedenti, l'uomo sembrava essersi volatilizzato. Il serbo, aveva seminato il terrore nelle zone fra la provincia di Bologna e Ferrara: è accusato degli omicidi del barista di Budrio, Davide Fabbri e della guardia volontaria Valerio Verri.
Un lavoro immenso quello da parte delle forze dell’ordine (sia a livello nazionale che europeo) hanno portato alla cattura  del pluriomicida di Budrio. La polizia scientifica italiana è stata interessata dalle autorità spagnole per le procedure d’identificazione dell’uomo. Identificazione avvenuta e positiva. Durante il suo arresto sono morte altre tre persone: due militari e un civile

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 

vivere il territorio

Grazia Mazzali

logomazzali.jpgUna grande lievitista ci regala La Pepita del Po. Un lievitato salato con Tartufo bianchetto fuori dal comune

Leggi tutto...
 

arte & cultura

L. Ferlinghetti

ferlihome.jpgBeat, Editore, Pittore, Agit Prop, mito sopravvissuto a se stesso..che altro si può dire di lui e della sua City Life?

Leggi tutto...
 

il buon vivere

Latteria di Cameri

logolatteriacameriok.gifDove il Gorgonzola viene fatto come una volta. Eccellenza tra le eccellenze degli erborinati

Leggi tutto...
 

tempo libero

Felciatello

felciatello_logo.jpgUn'azienda sulla Costa degli Etruschi, tra storia e contemporaneità: ottimi vini Bio

Leggi tutto...
 

Le rubriche di groane.it

Le rubriche di www.groane.it , sono lo strumento principe per interagire con noi.
Chiediamo la vostra collaborazione, le vostre competenze, i vostri suggerimenti, le vostre critiche. Consideriamo queste rubriche uno spazio da condividere con voi, dove noi saremo semplicemente i coordinatori delle vostre segnalazioni, Dalla salute, agli itinerari, dal tempo libero, alle iniziative, dalle vostre competenze informatiche, alle ricette
datevi da fareā€¦ scriveteci info@groane.it
lo staff
 

otto e mezzo

Di Pasquale

Per il tradizionale Cenone, panettoni d'eccezione: vengono da Ragusa

 

itinerari

Presepi viventi

Per notti suggestive e diverse da solito, tra sacro e profano.
Imperdibili nel loro genere

 

sport & salute

Malattia e Web

Sempre più spesso la gente cerca  risposte sulle sue malattie sul web.
Ma questa non è la soluzione

 

il picchio vigila

Allarme dei Veterinari

Allarme per le feste, né dolci né lasagne ai cani: “Si rischiano problemi seri”

 

le vostre ricette

Luccio in salsa

Antonietta ci manda una ricetta della sua terra Ferrarese...una gran ricetta riservata a veri buongustai

 

tecno-logica

Gadget tecnologici

Tutte le aziende che producono tecnologie son pronte a inondarci di nuovi prodotti per le Festività. Servono?

 
 

Lo sapevi che...?

EVENTI INTERESSANTI

...é partita la corsa ai regali di Natale, sembrerebbe ci sia una ripresa generalizzata.
Questo può far bene all'economia, ma sopratutto segna il ritorno della fiducia nei Cittadini italiani...e non è poco.
Ma attenzione cari surfers, non fatevi prendere dalla foga.
Comprate cose utili, per vestiario e simili, ci saranno i saldi tra un mese o poco più.
Comprate cibi e vini, possibilmente di buona qualità...e se sono Bio, ancora meglio.
Anche in questo caso, non datevi alle spese fuori controllo, si può bere e mangiare molto bene senza imbarcarsi in inutili follie.
Un buon cotechino, ha un costo più che ragionevole e se lo unite alla lenticchie, avrete un piatto succulento a un prezzo umano.
Magari sposatelo con un buon vino rosso di medio corpo...se ne trovano attorno ai 10€, onesti, magari di un piccolo produttore. Aiutate le piccole produzioni e non per ultimo il vostro portafoglio. Con meno di una decina di euro a commensale, porterete in tavolo un gran piatto con un abbinamento perfetto14.gif
Ecco a voi un menù Nataizio love price
Antipasti
Salumi misti (comprateli interi e affettateli da voi, costano decisamente meno)
Uniteli a una Giardiniera
Pesce azzurro sotto pesto o in "saor" che dir si voglia (sarde, acciughe, sgombri, ecc.)
Primi
Inevitabile un brodo (cappone, gallina, bollito) con cappelletti o anolini
Secondi
Un brasato al vino rosso, con le sue infinite varianti
La carne con la quale avete fatto il brodo accompagnata da una salsa verde
Dolci
Inevitabili in Panettone o il Pandoro, accompagnati da un mascarpone ubriaco (con un vino dolce)
I vini
Le bolle sposano bene tutti i piatti, basta che siano di buona qualità: i Metodo Classico costano di più, i Prosecchi e simili decisamente meno...calcolate una bottiglia ogni 4 persone
Facendo un calcolo molto approssimativo, potreste spendere per 6 persone un 100/120,00 Euro
Lo stesso menù in un ristorante non vi costerebbe meno di 40/45,00 € a cranio
Fate vobis

Una ricetta della tradizione Milanese

Risotto alla milanese con Ossobuco in gremolada
Un piatto unico che richiede un po di tempo e dedizione, oggi nelle famiglie questi piatti difficilmente si cucinano, ma per le Festività, varrebbo comunque la pena. Il risultato è che farete festa...e che festa

risott_oss_buss.gif PREPARAZIONE
Tagliuzzate i bordi degli ossibuchi, in modo che non si arriccino in cottura; infarinateli abbondantemente, scrollateli e rosolateli in una padella con 30 g di burro e uno spicchio di aglio schiacciato con la buccia, che poi eliminerete.
Fateli insaporire per 3-4′ su ciascun lato, poi bagnateli con mezzo bicchiere di vino, salate e pepate, coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 1 ora e 10′, bagnando ogni tanto la carne con un po’ di brodo.
Tritate intanto un ciuffone di prezzemolo con mezzo spicchio di aglio pelato e la scorza di un intero limone (gremolata).
Iniziate a preparare il risotto circa 20 prima che la carne giunga a cottura: rosolate la cipolla tritata in una casseruola con il midollo sminuzzato; tostatevi il riso e sfumatelo con uno spruzzo di vino bianco.
Portate il risotto a cottura, in circa 16-18′, aggiungendo circa 900 g di brodo, poco per volta, unendo negli ultimi minuti una bustina di zafferano sciolta in un mestolo di brodo. (Meglio se usate lo zafferano in pistilli)

Aggiungete la gremolata agli ossibuchi a fine cottura.
Mantecate il risotto con una noce di burro e 30-40 g di grana grattugiato.
Servite il risotto con gli ossibuchi, completando con il loro sughino di cottura.
Accompagnate il piatto con un buon vino rosso dell'Oltrepo Pavese
Magari una Barbera o un Buttafuoco
Buon appetito :-)


 


  14.gif14.gif