l'attualita'

L'Albero del Pane

logoalbero.jpgDove meno te lo aspetti, trovi un luogo di delizie, dolci e salate. Provare per credere

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Che si regala a Natale

regaliintervista.jpgGiro di telefonate per capire cosa si regalerà per le Feste Natalizie

Leggi tutto...
 

l'editoriale

2018, addio e senza rimpianti.
Ne sono successe di tutti i colori, ai quattro angoli del Mondo.
Dalla vicenda Corea del Nord-Usa, alla guerra dei dazi, ai disastri naturali, alle vicende nostrane, e poi la Brexit che ancora non si sa come andrà a finire.
Non è mancato il terrorismo, che ovviamente non va in ferie.
Sul clima, che dovrebbe mettere tutti d'accordo, non c'è accordo e il rischio di andare a schiantarsi, non è così remoto.
Come sarà il 2019? Speriamo in un ritorno al buon senso!

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Nuova Arena PDF Stampa E-mail

Gianni Mele, o della modestiagianni_arena.jpg
Ci sono chef giovanissimi che per aver servito fortuitamente un cosidetto vip, riempiono il web di foto, filmati e affermazioni roboanti.
Lui, il Gianni Mele da buon sardo, sorride sornione, ne ha viste tante e ai vip è assuefatto, fin da quando trent'anni fa e oltre è sbarcato a Milano dalla natia Sardegna, con un break ad Anzio in una prestigiosa scuola alberghiera
E della cucina milanese è diventato un paladino e non poteva esere altrimenti per un giovane svezzato al mestiere dal grande Alfredo Valli.salfichi.gif
Da Valli ha ereditato la maniacalità nella ricerca delle materie prime, nella correttezza delle cotture, sempre rispettose delle qualità organolettiche di quel che si mette in pentola.
Cambiano i tempi e cambiano le abitudini alimentari, i clienti degli inizi hanno lasciato il posto a figli e nipoti, che Gianni ha visto man mano crescere e con i quali intrattiene rapporti di primoarena.gifconvivialità a volte di amicizia....difficile dare del lei a un trentenne che oggi è alla guida dell'impero di famiglia, quando magari tanti anni fa lo si teneva in braccio e di nascosto gli si dava qualche dolcetto per farlo star buono.milanese.gif
Se possiamo riassumere lo spirito che permea il locale possiamo affematre chde si respira aria di casa
Un menù è da sempre meneghino, con puntate qua e la per la penisola, rigorosamente stagionale, assecondando le offerte di mercato: un modo intelligente di operare che coniuga freschezza e convenienza.la_patata.gif
Certo per una clientela medio alta come quella che frequenta la Nuova Arena, qualche eccezionee bisogna pur farla...in pieno luglio con grande anticipo abbiamo trovato dei magnifici porcini, in stagione ci sono sempre i tartufi.
In questa stagione si privilegia il minestrone freddo, semplicemente da urlo, arenafuori.jpg
il pesce o il vitello tonnato, i funghi sia per i taglioni espressi, sia trifolati o alla genovese.. e per pranzi veloci una ottimissima pizza, preparata nel forno a legna. Le versioni sono tante, tutte buone.
Il must della casa restano comunque le grigliate, di ogni tipo, e con un patron sardo, andate sul sicuro
I dolci sono fatti in casa e lo si sente
La cantina, seppur non vastissima, è ben equilibrata, con tutta la penisola presente.
Pochi i coperti, una cinquantina in tutto, quindi la prenotazione è necessaria
Il locale resta chiuso il lunedi e il martedi a mezzogiorno.
Spenderete senza nessun rimpianto sui 40 €, vini esclusi, ripromettendovi di tornare.
NUOVA ARENA Ristorante - Pizza
Piazza Lega Lombarda, 5.
MILANO
Tel. 02 341437.
E-mail:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
www.nuovaarena.it

 
< Prec.   Pros. >