l'attualita'

Sabrina Belotti

logo_sabrina.jpgFormaggio è donna. In Valle Camonica chi comanda nelle Casere porta la sottana, sono loro a far formaggi d'eccezione

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Fiorello Turla

fiorellohome.jpgCi rilascia un'intervista Fiorello Turla, Sindaco di Monte Isola. Un bilancio a un anno della Performance di Christo

Leggi tutto...
 

l'editoriale

E così a Roma la Mafia non c'è. Nel processo di 1°Grado, gli imputati pur avendo comminate pene pesanti, vanno assolti per l'Articolo che temevano di più: il 416Bis reato di Associazione mafiosa. Nonostante le condanne, alla lettura della Sentenza hanno festeggiato.
"...L'associazione è di tipo mafioso quando coloro che ne fanno parte si avvalgono della forza di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento e di omertà che ne
deriva per commettere delitti, per acquisire in modo diretto o indiretto la gestione o comunque il controllo di attività economiche, di concessioni, di autorizzazioni, appalti e servizi pubblici o
per realizzare profitti o vantaggi ingiusti per sé o per altri...."

E a Roma, cosa facevano questi signori?

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Quel pellaio di Diego PDF Stampa E-mail

Vai per vini e trovi chi le scarpe le fa a mano
Siamo arrivato da Diego il pellaio, come ama definirsi lui con un pizzico di civetteria, tramite una conoscente che lavora in una azienda ellaio.jpgvitivinicola di Rio Torto. Suvereto è un pò la porta d'ingresso della Val di Cornia che sta velocemente scalando le classifiche di gradimento per chi ama i vini, ed è qua che Diego, ha la sua bottega da calzolaio d'eccellenza.
Diego ha scelto questo mestiere per passione, abbandonando un posto sicuro con uno stipendio altrettanto sicuro...una specie di folgorazione sulla strada del cuoio...ma il design lo aveva nel sangue, non è un caso che abbia fatto il Liceo artistico e una scuola di graficasarpe.jpg
Ha imparato da un vecchio mastro calzolaio, andando a bottega in ogni momento libero e decidendo che il suo futuro sarebbe stato nel mondo della calzoleria. In questa decisione hanno influito la passione per la storia medioevale e le relative calzature e il territorio della Val di Cornia che annuncia la Maremma e i suoi butteri dalle caratteristiche calzature, senza dimenticare che questo sono zone di caccia sia da penna che da pelo e i cacciatori in fatto di calzature sono molto esigenti. Ma non solo. Diego, si rivolge anche al pubblico femminile, con calzature out door, che molto ricordano le calzature inglesi delle Lady inglesi del Sussex.
Diego come spesso gli artigiani, poco parla e molto fa. scarperiflesse.jpgLavorazioni accurate e modelli esclusivi, puntualità nelle consegne e prezzi molto competitivi, questa la cifra distintiva di questo super calzolaio, pardon pellaio di Suvereto.
Le linee, sono più di una, si va dalle classiche scarpe all'inglese, con i ricami che si possono personalizzare, così come si possono scegliere i colori.
Si prosegue con la linea Maremma, dedicata a quei clienti che intendono la vita come una sfida. Scarpe che ci si stufa di averle, tanto sono robuste e ben fatte, ideali compagne di scorribande per boschi e brughiere, impermeabili all'acqua grazie alla lavorazione artigianale accuratissima e ai materiali impiegati.
Non mancano le scarpe alla foggia medioevale, per chi ha occasione di interpretare personaggi nelle molte manifestazioni e rievocazioni storiche dedicate a quel periodo storico, spesso misconosciuto che è stato il Medioevo appunto.
Ma quel che fa di Diego, un artigiano da visitare assolutamente è la flessibilità.medioevo.jpg
Non c'è capriccio o desiderio che il nostro "pellaio" non sia in grado di esaudire: dalle cinture alle borse, dai portafoglio ai "talloni", i comodissimi portamonete alla moda toscana e oggi grazie all'Euro sono tornati necessari.
Una visita si impone non fosse altro che per scoprire o meglio riscoprire un mestiere antico, che in Italia vanta una tradizione millenaria...lo sapevate che il nome dell'Imperatore Caligola è in realtà un soprannome, mutuato dalla sua mania per le caligae, sorta di sandali alla caprese ante litteram?
Diego Daddi è presidente dell'associazione Cavalieri di Ildebrandino VIII, che partecipa alle maggiori rievocazioni storiche toscane
Buona visita
quel pellaio di Diego
Via Don Minzoni 5
57028 Suvereto (Li)
Cell. 3471931632

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
www.quelpellaiodidiego.it 

 
< Prec.   Pros. >