l'attualita'

L'Albero del Pane

logoalbero.jpgDove meno te lo aspetti, trovi un luogo di delizie, dolci e salate. Provare per credere

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Che si regala a Natale

regaliintervista.jpgGiro di telefonate per capire cosa si regalerà per le Feste Natalizie

Leggi tutto...
 

l'editoriale

2018, addio e senza rimpianti.
Ne sono successe di tutti i colori, ai quattro angoli del Mondo.
Dalla vicenda Corea del Nord-Usa, alla guerra dei dazi, ai disastri naturali, alle vicende nostrane, e poi la Brexit che ancora non si sa come andrà a finire.
Non è mancato il terrorismo, che ovviamente non va in ferie.
Sul clima, che dovrebbe mettere tutti d'accordo, non c'è accordo e il rischio di andare a schiantarsi, non è così remoto.
Come sarà il 2019? Speriamo in un ritorno al buon senso!

 
 
EVO grappe PDF Stampa E-mail

La vita è fatta di incontri.
Incontri tra culture, tra sensibilità, tra persone che in seguito diventano amiche, unite da interessi complementari
EVO è un pò di tutto questo.
Giugno del 2010, Spoleto, "Vini nel Mondo", rassegna che ogni anno ha luogo nell'incantevole cornice della città Umbra.
Luciano Brotto, fondatore e proprietario della distilleria Centopercento e Marcello Bruschetti, allora Amministratore Delegato di una importante azienda vinicola in Franciacorta, casualmente si incontrano e si parlano.bb.jpgLuciano Brotto viene da una famiglia di distillatori di razza e a sua volta distillatore provetto, innovatore e sperimentatore.
Il secondo, riduttivo descriverlo come un bon vivant, è una nostra vecchia conoscienza fin da quando amministrava Antica Fratta in Franciacorta, che ha eccellentemente rilanciato. Luciano Brotto intravvede in Marcello il partner ideale in grado di apprezzare e valorizzare il suo ultimo, ambizioso, "esperimento". Una
Si annusano e si piacciono. Marcello Bruschetti trova negli spiriti di Brotto, tutte quelle complessità, quello spirito da sperimentatore che nel mondo dei distillati italiani a suo giudizio mancava
La degustazione è per Marcello Bruschetti un colpo di fulmine: una Grappa Riserva che merita un progetto unico ed esclusivissimo. Si tratta infatti di una produzione limitatissima.
Facendo un passo indietro, la domanda che Luciano Brotto si era posto era questa: 
 Prima che i legni di Quercus Petraea (Rovere Francese) e di Quercus Alba (Rovere Americano) diventassero uno standard mondiale, quali legni potevano utilizzare i nostri avi per conservare ed affinare distillati ed alcolici in genere ?
 EVO nasce da questa domanda retorica. sigari.jpg
Fatto salvo che le essenze più nobili erano appannaggio dei ricchi, il popolo minuto che era poi quello che distillava, doveva far di necessità virtù, quindi ingegnarsi con i legnami che aveva sul territorio e che allo stesso tempo non fossero appannaggio delle famiglie nobiliari.
Quali? non ci vuole molto a dedurlo...castagno, gelso (si il "Morun" di Lodovico il Moro, che lo aveva introdotto per la coltura del baco da seta), ciliegio e via dicendo
Brotto e Bruschetti, non ci diranno neanche sotto tortura che essenze usano...lasciamo al vostro naso individuarle.
Quindi singole botticelle di un'unica essenza dove i distillati maturano separatamente e solo in un secondo momento vengono assemblati.
Il segreto di EVO sta tutto qui, nel blend di legni utilizzati in affinamento, molto più che non nel blend di vinacce utilizzate in distillazione, come sarebbe logico pensare.
Da EVO ad EVO FUMO il passo è breve. Luciano Brotto negli ultimi 10 anni ha concentrato i suoi sforzi in due direzioni: l'utilizzo di legni autoctoni per l'affinamento e l'affumicatura delle vinacce.
EVO FUMO é il compendio di entrambe le esperienze.
Di anno in anno infine, la sperimentazione si fa "gioco". Edizioni limitate a poche centinaia di litri derivanti da particolari affinamenti e destinate a non essere replicate.sigari2.jpg La prima proposta in questo senso è XII, dodici nel senso di 2012, anno in cui il prodotto viene presentato ed esaurito.
Affinchè queste grappe d'eccezione abbiano gambe e cuore forti nasce Enoglam, azienda costituita per pianificare e realizzare il progetto EVO. 
EVO nel senso di "evoluzione", vale a dire evolvere nel solco della più stretta ortodossia.
EVO nelle sue tre versioni, ha caratteristiche di eleganza, complessità e persistenza mai raggiunte prima, rendendola distillato in grado di competere, armi alla pari, con i più blasonati ed esclusivi distillati al mondo. 
Enoglam è chiamata a disegnare la bottiglia e le eleganti confezioni, scegliendo un formato importante, il litro, in passato utilizzato per prodotti di scarsa qualità da consumatori di quantità.
Dalla bottiglia distintiva da litro deriva la versione da mezzo litro pensata quale regalo meno impegnativo, pur mantenendo inalterata la qualità ed immagine.
Da ultimo, Enoglam sviluppa per EVO l'esclusivo progetto "cigar". Provette monodose in vetro da 3 cl. che per dimensioni e forma ricordano un sigaro e per le quali viene creato un "mondo" di contenitori ed oggetti che col mondo del sigaro gioca.
Portasigari da 2, 5, 10 provette di EVO, sino ad arrivare a veri e propri umidificatori da 20 provette. Insomma, partendo da prodotti innovativi e di altissima qualità, passando per un'immagine curata quanto particolare, per fare di EVO semplicemente la più esclusiva gamma di distillati italiani in commercio. La rete dei concessionari EVO conseguentemente, è costituita dal meglio del dettaglio specializzato, della ristorazione e dell'hotellerie del lusso.
 Un'apposita sezione del sito rende noti i riferimenti degli "Evoluzionari" e cioè degli operatori che hanno sposato il progetto, al fine di facilitare il reperimento di EVO da parte del consumatore finale. 
 
evo.jpgEVO
• grappa riserva
• Capacità bottiglie: Lt. 1
• Gradazione: 42% Vol.
• Anni di produzione: settembre 2004 – 2005 - 2006
• Sistema di distillazione: discontinuo a bagnomaria e caldaiette a corrente di vapore.
 Gli impianti operano in ambienti sotto vuoto.
• Legni utilizzati: barriques di legni diversi e tassativamente autoctoni
• Immissione in botte: gennaio 2005 – 2006 - 2007
• Estrazioni dalle botti: novembre 2009 - 2010
Specifiche organolettiche
• Colore: bruno intenso con riflessi ambrati.
• Profumo: Al naso si percepiscono note di uva passita miste ad esaltanti sensazioni di liquirizia, noce, cannella e vaniglia. Un "dolce" aroma di dattero maturo, cream-caramel, torrone e carruba ne caratterizzano ulteriormente l'elegante bouquet. Non si avverte alcuna "pungenza" alcolica.
• Gusto: fine ed intenso, con sentori di zucchero filato, vaniglia ed una leggera tonicità di prugna matura e note agrumate. Un gusto complesso e vellutato.
• Retro-olfatto: toni di frutta essiccata e note speziate vengono morbidamente avvolte da una piacevole sensazione alcolica. Persistenza regale.

Considerazioni generali
 "EVO" è un distillato di vinaccia che viene definita "riserva" poiché, per legge, riposa almeno 18 mesi in botti di legno all'interno di un deposito fiscale. "EVO" è comunque un "blend", cioè una grappa composta da più acquaviti di vinaccia di diversa tipologia e di diverse annate. In quest'ultimo caso si è arrivati sino ad un massimo di 3 anni. Le botti utilizzate sono barriques di legni diversi e non necessariamente di primo ciclo. Ciascuna tipologia di legno contribuisce individualmente a conferire una specifica caratterizzazione del prodotto. In funzione della diversa annata di produzione ed in corrispondenza della naturale ed imprevedibile maturazione del prodotto in fase di invecchiamento "EVO" potrà presentare delle lievi differenze di colore e profilo organolettico. Ciò contribuisce ad esaltarne ulteriormente le caratteristiche di assoluta genuinità e artigianalità.

Specifiche Tecniche
 "EVO" non contiene coloranti aggiunti. La sua "nuance" è il risultato della permanenza in barriques. Le modalità di trattamento dei contenitori e le diverse tipologie dei legni usati, cedono a questo distillato sostanze organiche e coloranti inaspettate.
 "EVO", grazie a nuove tecniche di lavorazione, ha un contenuto di olii essenziali estremamente ridotto (chimicamente la quantità è definita in "tracce"), ciò favorisce una facile bevibilità e ne aumenta la sua straordinaria digeribilità.
 "EVO" è il risultato di una metodologia del tutto innovativa che le permette di avere una presenza di "alcol metilico", in quantità minima del consentito per legge.
Suggerimenti per il servizio
 Si consiglia di bere "EVO" a temperatura ambiente in un bicchiere tipo calice alto Cabernet (o Grand-Bordeaux) dopo qualche minuto di ossigenazione. Ideale l'accompagnamento con del cioccolato al 65% di cacao e con un buon sigaro.

evofumo.jpgEVO FUMO
• grappa riserva
• Capacità bottiglie: cl. 100 – cl. 50
• Gradazione: 42% Vol.
• Anni di produzione: settembre 2005 – 2006 e 2007
• Sistema di distillazione: discontinuo a bagnomaria e caldaiette a corrente di vapore
• Legni utilizzati: barriques di legni diversi: ciliegio nostrano e rovere
• Immissione in botte: gennaio 2006 – 2007 - 2008
• Estrazioni dalle botti: novembre 2011 – febbraio 2012

Specifiche organolettiche:
• Colore: bruno intenso con riflessi ambrati.
• Profumo: Elegante e complesso, sentore di fumo accompagnato da note dolci di frutta essiccata e matura. Al naso si percepiscono note "dolci" di dattero maturo, seguite da uva passita mista a nocciola, carruba, tabacco, cannella. La liquirizia e la vaniglia esplodono in molteplici tonalità, per terminare con la forte presenza di cuoio bagnato o "sella di cavallo" e l'inebriante profumo della buccia speziata dello speck. Non si avverte alcuna "pungenza" alcolica.
• Gusto: suadente e unico, con sentori di miele e vaniglia. Ricco e persistente il gusto di affumicato che ne esalta l'unicità ed il sapore.
• Retro-olfatto: grande presenza di prugna matura, di frutta secca e di note speziate. La sensazione alcolica è stimolante, ma morbida ed affascinante. Persistenza maestosa.

Considerazioni generali:
 "Fumo" è un "blend" di distillati di vinaccia "riserva", ossia invecchiati in barriques di legni diversi.
 La sua unicità consiste nell'aver "sposato" il fumo di torba vegetale, prima della distillazione.
 "Fumo" è il risultato di più acquaviti, ricavate da vinacce di diversa tipologia e di diverse annate.
 Ciascuna tipologia individualmente conferisce una specifica caratteristica al prodotto.
 "Fumo" potrà presentare delle lievi differenze di colore e profilo organolettico di lotto in lotto e data la sua originalità potrebbe creare dei leggeri sedimenti. Ciò contribuisce ad esaltarne ulteriormente le caratteristiche di assoluta genuinità e artigianalità.

Suggerimenti per il servizio:
 Si consiglia di bere "Fumo" a temperatura ambiente, in un bicchiere tipo calice alto Cabernet o Bordeaux, dopo qualche minuto di ossigenazione.
 Ideale l'accompagnamento con del cioccolato al 65% di cacao e con un buon sigaro.


evoxii.jpgEVO XII
• grappa riserva - millesimata
• Capacità bottiglie: cl. 100 – cl. 50
• Gradazione: 62% Vol.
• Anni di produzione: settembre 2007
• Sistema di distillazione: discontinuo a bagnomaria e caldaiette a vapore diretto
• Legni utilizzati: barriques in rovere
• Immissione in botte: gennaio 2008
• Estrazioni dalle botti: novembre 2011 – febbraio 2012

Specifiche organolettiche:
• Colore: Dorato con riflessi rosa-ambrati.
• Profumo: Aroma fresco e raffinato di note dolci di frutta tropicale. Ananas, mango, papaya, lemongrass misto ad uvetta, buccia di arancia grattugiata e mandarino. Al naso alcolicità autoritaria, ma non aggressiva.
• Gusto: Impetuoso ed affascinante, asciutto e brillante il sentore di frutta secca addolcito da miele di tiglio e dattero.
• Retro-olfatto: frutti tropicali che virano alla frutta secca acuiti dalla spiccata alcolicità. Una persistenza notevolissima quanto elegante, rende al prodotto una sorprendente nobiltà.

Considerazioni generali:
 EVO "XII" è un distillato di vinaccia "riserva", cioè, invecchiato per oltre tre anni in barriques di rovere spagnolo, precedentemente usate per l'invecchiamento di un noto Sherry Ispanico prodotto con uve Pedro Ximénez.
 La grappa viene messa a riposo alla gradazione di distillazione di "67,4%Vol" e mai rabboccata. Durante il lungo processo di maturazione, "XII" ha assorbito non solo parte dei tannini, ma soprattutto ha assimilato le sostanze aromatiche del P.X. di cui la barrique è impregnata.
 La traspirazione del legno riduce la gradazione alcolica iniziale: per EVO "XII" abbiamo interrotto l'invecchiamento alla gradazione di 62° per creare un singolare contrasto tra morbidezza e potenza alcolica.

EVO "XII" è ottenuta dalla distillazione di vinacce venete a bacca bianca di diversa tipologia, ma di un'unica vendemmia (2007). EVO "XII" può quindi essere definita "Grappa Millesimata".
 EVO "XII" potrà presentare lievi differenze di colore e di profilo organolettico da lotto a lotto e data la sua originalità potrebbe creare leggeri sedimenti. Ciò contribuisce ad esaltarne ulteriormente le caratteristiche di assoluta genuinità e artigianalità.

Suggerimenti per il servizio:
 Si consiglia di bere "XII" a temperatura ambiente, in un bicchiere tipo calice Bordeaux o Gran Bordeux, dopo qualche minuto di ossigenazione.
 Ideale l'accompagnamento con del cioccolato al 65% di cacao e con un buon sigaro.

Le note sono fornite dall'azienda e noi francamente  non possiamo far meglio che trascriverle
In una degustazione in un noto ristorante della Costa Tirrenica della Toscana, abbiamo avuto il piacere di sentire il parere di un gruppo di appassionati di distillati...tutti hanno riconosciuto la grande qualità di questi distillati e la loro esclusività.
Noi non possiamo che associarci

ENOGLAM
Via G. Marconi, 7 • 25038 Rovato (Bs)
www.enoglam.com
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Telefono +39 030 6386061
 Fax +39 030 7772275
  

 
< Prec.   Pros. >