l'attualita'

Olio Novaro

logonovaro.jpgUna famiglia che ha fatto la storia dell'Olio EVO in Italia, fin dal 1860. Nasceva l'italia unita, nasceva Novaro

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Fiorello Turla

fiorellohome.jpgCi rilascia un'intervista Fiorello Turla, Sindaco di Monte Isola. Un bilancio a un anno della Performance di Christo

Leggi tutto...
 

l'editoriale

A Roberto Formigoni "non possono riconoscersi le circostanze attenuanti generiche, non essendo emerso, all'esito del dibattimento, alcun elemento di positiva valutazione dei gravi fatti posti in essere dalla più alta carica politica della Regione per un lungo periodo di tempo, con particolare pervicacia sotto il profilo del dolo, con palese abuso delle sue funzioni, con l'ausilio di intermediari, in modo particolarmente callido e spregiudicato, per fini marcatamente di lucro e con grave danno per la Regione e per il buon andamento della pubblica amministrazione".
Lo scrivono i giudici della X sezione penale del Tribunale di Milano nelle motivazioni alla sentenza con cui hanno condannato l'ex presidente della Regione Lombardia e attuale senatore a 6 anni di carcere per corruzione nell'ambito della vicenda con al centro la Fondazione pavese Maugeri.
Formigoni era stato invece assolto dall'accusa di associazione a delinquere.

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Il Verdi PDF Stampa E-mail
E così un altro pezzo della ristorazione storica di Milano chiude i battenti. Corrado il titolare dopo 31 anni molla.
A lui che è stato l'autore di una delle rivoluzioni in cucina a Milano e non solo, proponendo le mitiche insalatone, da lui elevate da semplice contorno a pilastro dei pranzi milanesi, per cleinti salutisti e attenti alla linea.
Con la chiusura de Il Verdi, scompare piazza Mirabello. Non va dimenticato che sull'altro lato della piazza, c'era Oreste, mitico ritrovo degli intellettuali milanesi, citato persino da Umberto Eco nel "Il Pendolo di Focault", e poco distante "Il Tombon de San Marc, ritrovo dei giornalisti del Corriere.
Tutto finito, in nome di improbabili cucine Fusion, dove molto si improvvisa e poco si costruisce.
C'è da chiedersi, se tutte le Tv che parlano di cibo, quanti danni facciano, diretti e indiretti. Sono sempre più le famiglie facoltose che finanziano locali per i figli, che poi regolarmente falliscono.
Fare cucina è un mestiere difficile, faticoso e dove è vietato improvvisare.

 
< Prec.   Pros. >