l'attualita'

Da Quinto

logoquinto.jpgLa patria del Frico, dal tradizionale patate e cipolle, alle versioni più creative. Imperdibile

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Santè Bio

santre.jpgA un paio d'anni dall'apertura di questa bottega d'eccellenza, facciamo un bilancio con Remo Morlacchi. Una chiacchierata con sorpresa

Leggi tutto...
 

l'editoriale

Quel che si temeva è accaduto. Frai Merckel crolla (-8), i Socialdemocratici mai così in basso da dopoguerra. Avanza e di molto  l'estrema destra e non è un bel segnale.
Quel che è grave è che il crollo avviene nelle periferie, dove maggiore è l'impatto con l'immigrazione. Anche il gigante tedesco ha i suoi problemi. L'aver messo sotto traccia, il problema dell'immigrazione, non è bastato. Questo è un gigantesco problema EUROPEO, che i singoli Stati non riescono a fronteggiare. Diventa facile per gli ipernazionalisti, battere su questo tasto e lucrarci elettoralmente.
Si aprono scenari preoccupanti, che riguardano tutti noi, senza eccezioni.
Dobbiamo scegliere cosa fare da "grandi", vogliamo un'Europa ripiegata su su stessa, o vogliamo un'Europa che non tradisca le sue origini, fatte di interscambi di persone, di merci, di cultura?
L'Europa è così com'è per il contributo eterogeneo delle genti che l'hanno formata: dagli Etruschi, ai Romani ai Bizantini, dai cosidetti Barbari, agli Arabi.
Se ne facciano una ragione gli isolazionisti, la nostra cultura primigenia ha origine Mesopotamiche e teniamolo bene in testa



 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Asparagi allo Speck PDF Stampa E-mail

Orecchiette con asparagi e speck
Un primo leggero e delicato, dove le orecchiette, tipica pasta pugliese di semola di grano duro, vengono avvolte in una semplice crema di asparagi e speck. Non contiene ne uova ne latticini, lo trovate anche nella sezione la cucina intollerante. Se preferiti gusti più decisi, con lo stesso formato di pasta potete preparare queste orecchiette con salsiccia e funghi.
Ingredientiorechiette.gif
400 grammi di orecchiette fresche
 24 asparagi
 80 grammi di speck
  1 scalogno
  1 pomodoro maturo
    prezzemolo
    olio extravergine d’oliva
    sale e pepe

Procedimento
Stufare lo scalogno con poco olio e sale.
Lavare gli asparagi, eliminare la parte finale legnosa e tenere le tenere punte da parte.
Tritare i gambi verdi ed unirli allo scalogno, bagnando il tutto con poca acqua calda.
Portare ad ebollizione l’acqua per la cottura della pasta.
Dividere in due nel senso della lunghezza le punte e saltarle rapidamente in padella con lo speck a listarelle.
Gettare le orecchiette nell’acqua bollente salata.
Mentre la pasta cuoce prelevare 3 cucchiai dell’acqua di cottura ed unirli al sugo di asparagi.
Trasferire il tutto nel vaso del frullatore, unire un cucchiaio d’olio, una macinata di pepe, un cucchiai di prezzemolo tritato e frullare bene il tutto.
Saltare le orecchiette scolate al dente nella salsa, unire le punte, lo speck e il pomodoro a dadini.

Mescolare e servire.

 
< Prec.   Pros. >