l'attualita'

Sabrina Belotti

logo_sabrina.jpgFormaggio è donna. In Valle Camonica chi comanda nelle Casere porta la sottana, sono loro a far formaggi d'eccezione

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Fiorello Turla

fiorellohome.jpgCi rilascia un'intervista Fiorello Turla, Sindaco di Monte Isola. Un bilancio a un anno della Performance di Christo

Leggi tutto...
 

l'editoriale

E così a Roma la Mafia non c'è. Nel processo di 1°Grado, gli imputati pur avendo comminate pene pesanti, vanno assolti per l'Articolo che temevano di più: il 416Bis reato di Associazione mafiosa. Nonostante le condanne, alla lettura della Sentenza hanno festeggiato.
"...L'associazione è di tipo mafioso quando coloro che ne fanno parte si avvalgono della forza di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento e di omertà che ne
deriva per commettere delitti, per acquisire in modo diretto o indiretto la gestione o comunque il controllo di attività economiche, di concessioni, di autorizzazioni, appalti e servizi pubblici o
per realizzare profitti o vantaggi ingiusti per sé o per altri...."

E a Roma, cosa facevano questi signori?

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Oliviero Beha PDF Stampa E-mail
Aveva 66 anni, Oliviero Beha, un fiorentino bastian contrario e spesso a ragione.
Ha passato la sua vita a stigmatizzare i vizi del potere. Celebri alcune sue inchieste "contro", a iniziare dai dubbi avanzati sulla partita Italia-Camerun del Campionato del Mondo in Spagna, che poi l'Italia avrebbe vinto.
Ma non di solo calcio si è occupato Beha. Celebri le sue trasmissioni alla Radio dove raccoglieva le voci del Cittadini sui comportamenti e gli sprechi del Potere.
Una voce e una coscienza critica che ci mancherà

 
< Prec.   Pros. >