l'attualita'

La Gubana della nonna

logogubana_nonna.jpgForte la tradizione friulana, ma con una strizzata d'occhio anche a altre realtà

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Razzismo?

corvetto.jpgCome si diventa Leghisti dopo aver militato a Sinistra per tutta la vita

Leggi tutto...
 

l'editoriale

Passa quasi in silenzio il 26esimo anniversario della Strage di Via D'Amelio, dove ha perso la vita Paolo Borsellino e la sua scorta. In contemporanea si hanno le motivazioni della sentenza che manda in galera numerosi personaggi convolti nella trattatava Stato-Mafia. Da quanto scrivono i Giudici, ci furono depistaggi da parte di organi dello Stato. E ci fu il coinvolgimento pieno di Dell'Utri, che mediava tra Berlusconi e la Mafia, per mettere al riparo i ripetitori TV del Biscione da possibili attentati. Era una cosa che si sapeva da sempre, ma oggi è scritto nero su bianco in una Sentenza
 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Che Guevara PDF Stampa E-mail

La notizia arrivò dopo qualche giorno, ma fu comunque dirompente. Il CHE era morto in un conflitto a fuoco con i Carabineros Boliviani. guevara.jpgSi disse fosse stato tradito da quei Campesinos, che voleva redimere associandoli alla guerrilla Guevarista.
Se ne era andato da Cuba, dopo dissidi con Castro (mai venuti alla luce completamente). Prima in Africa e infine in Bolivia. Guevara è stato un poeta, medico, padre di famiglia, intellettuale raffinato e sopratutto un sognatore.
Non ci stava nei panni di Ministro, non era il suo mestiere fare il burocrate.
Stabilizzatasi la situazione a Cuba partì per altre avventure, fino alla sua fine nella foresta boliviana. Moriva Guevara e nasceva il CHE, un mito che seppur appannato dagli anni resiste ancora

 
< Prec.   Pros. >