l'attualita'

Di Pasquale

logodipasquale.jpgQuando la tradizione dolciaria assurge a eccellenza non possiamo che raccontare di questa raffinata pasticceria di Ragusa

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Alex Berlingheri

alexhome.jpgFinalmente Berlingheri di Agricola Vallecamonica ci racconta la sua idea di agricoltura eroica

Leggi tutto...
 

l'editoriale

Angela Merckel in crisi. Salta l'accordo con i LIberali e adesso o la Cancelliera fa un Governo di minoranza o si torna alle elezioni.
Il populismo di Destra avanza anche in Germania e se va in crisi il gigante tedesco, sono rogne per tutta l'Europa.
A ben pensarci i tedeschi sono gli egoisti di sempre.
Dopo aver tratto dall'Euro il possibile e l'impossibile, i Governanti tedeschi si sono resi conto che così non poteva durare e hanno aperto (poco), agli altri Paesi con politiche più condivise. Il popolo, specie sulla questione migranti, non ci vuol sentire e il risulato è l'instabilità

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Botanicus Patavinus PDF Stampa E-mail

Orto Botanico di Padova, il più antico orto botanico al mondo
L'Orto Botanico di Padova è il più antico al mondo, ospita oltre 6.000 diverse specie vegetali e il futuristico Giardino della Biodiversità.
Voluto dal medico naturalista Francesco Bonafede, docente di Lettura dei Semplici (le piante medicinali, dette semplici nel senso di naturali), fu progettato dall'architetto Andrea Moroni su delibera del Senato della Repubblica Veneta.
L'Orto Botanico sorge su un'area di forma trapezoidale di circa due ettari, delimitata su due lati dal canale Alicorno, che fino a pochi decenni fa forniva l'acqua per l'irrigazione.orto-botanico.jpg
Il nucleo originario dell'Orto è rappresentato dal cosiddetto Hortus Sphaericus, al cui interno è inscritto un quadrato, a sua volta suddiviso in quattro quadrati minori detti quarti. Ogni quarto, dotato di una fontana centrale, è suddiviso in circa 250 parcelle disposte secondo eleganti geometrie. I viali sono ornati di statue e caratteristiche vasche in marmo, che ospitano piante acquatiche come ninfee e gigli d'acqua.
In tempi successivi all'Orto Botanico furono annessi la biblioteca, l'erbario e vari laboratori.
L'Orto Botanico ospita un'importante collezione di piante storiche, tra le quali una un Ginkgo Biloba piantato nel 1750, una Magnolia Sempreverde del 1786 ritenuta la più antica d'Europa, un Platano Orientale del 1680, un Cedro dell’Himalaya e una Palma di San Pietro impiantata nel 1585 e resa famosa da Goethe nel testo sulla teoria evolutiva "Saggio sulla metamorfosi delle piante".
Sono inoltre presenti varie serie di piante medicinali, piante velenose, piante insettivore, piante tipiche della macchia mediterranea, alberi da
orto-botanico02.jpgfrutto, piante dei Colli Euganei e piante rare minacciate di estinzione, in una collezione che raccoglie oltre 6.000 specie diverse su un'estensione totale di 22.000 metri quadrati.
L'Orto Botanico, che ha conservato nel tempo la propria ubicazione e la struttura originaria, è stato iscritto nel 1997 nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'Unesco, con la seguente motivazione:
"L’Orto Botanico di Padova è all’origine di tutti gli orti botanici del mondo e rappresenta la culla della scienza, degli scambi scientifici e della comprensione delle relazioni tra la natura e la cultura. Ha largamente contribuito al progresso di numerose discipline scientifiche moderne, in particolare la botanica, la medicina, la chimica, l’ecologia e la farmacia”.

Il Giardino della Biodiversità
Nell'Ottobre 2014, l'Orto è stato ampliato con l'inaugurazione del Giardino della Biodiversità, progettato dall'Architetto Giorgio Strappazzon e sviluppato su un'area di 15.000 metri quadrati, dotata di una struttura avanzata e futuristica: la serra, lunga 100 metri e alta 18, è stata realizzata in vetro per sfruttare al meglio la luce e l'energia del sole, ed è dotata di una grande vasca di 450 metri cubi per la raccolta dell'acqua pivana e un pozzo artesiano profondo 284 metri che alimenta le vasche delle piante tropicali.giardino-biodiversita-02.jpg
Il Giardino ospita ben 1.300 diverse specie vegetali provenienti da tutto il mondo, suddivise in 4 macro ambienti, omogenei per umidità e temperatura, che riproducono le principali caratteristiche ambientali e climatiche: Foresta Tropicale Pluviale, Foresta Tropicale Subumida, Clima Temperato e Mediterraneo e Clima Arido.
All'esterno delle serre sono stati sviluppati dei giardini tematici utilizzando specie vegetali compatibili con il clima locale, come piante alimurgiche e aromatiche e giardini fioriti.
L'obiettivo principale del Giardino è stato sintetizzato in modo chiaro da Giorgio Casadoro, Prefetto dell'Orto Botanico:

"Raccontare il mondo dal punto di vista non dell’uomo, ma delle piante".
Il giardino offre tre percorsi espositivi:
Il primo percorso, dal nome "La Pianta e l'Ambiente" attraversa cinque diversi ecosistemi, che includono piante comuni e piante rare e in via d'estinzione,
Il secondo percorso, "La Pianta e l'Uomo" ricostruisce il rapporto tra la vegetazione e l'uomo
Il terzo, "La Pianta e lo Spazio", propone il tema della tecnologia come strumento per combattere la riduzione della biodiversità, e della crescita delle piante in
giardino-biodiversita-01.jpgambienti estremi come potrebbe essere quello di una stazione spaziale.

Orto Botanico: riferimenti
L'Orto Botanico si trova in pieno centro di Padova, vicino a Prato della Valle e alla Basilica del Santo ed è aperto dal martedì alla domenica (ad Aprile e Maggio anche di lunedì), dalle 9.00 di mattina. Da Aprile a Settembre la chiusura è fissata alle 19.00, ad Ottobre alle 18.00, mentre nei mesi da Novembre a Marzo è anticipata alle 17.00.
L'Orto resta chiuso a Natale e a Capodanno.
Il biglietto d'ingresso costa € 12,00. Sono previsti biglietti ridotti per gli Over 65 (costo € 10,00), per gli Under 18, gli studenti universitari e i possessori di PadovaCard (€ 7,00), per gli studenti e il personale dell'Università di Padova e per i possessori della Carta Giovani (€ 4,00). Per i bambini fino a 5 anni e per le persone con disabilità (più un accompagnatore) l'ingresso è invece gratuito.
Per le famiglie, è disponibile un biglietto unico al costo di € 22,00 che consente l'ingresso a 2 adulti e 3 bambini fino ai 12 anni.
Giardino della Biodiversità
Delle visite guidate vengono organizzate di sabato, domenica e negli altri giorni festivi, con partenza alle 11.00 e alle 15.00 dal Visitors' Center (in Luglio e Agosto la visita della mattina è anticipata alle 10.30). La tariffa della visita guidata è di € 5,00 a persona. Consigliata la prenotazione.
Su prenotazione, sono poi disponibili visite in altri orari e giorni.

Orto Botanico di Padova
Indirizzo: Via Orto Botanico 15, Padova
Telefono: +39 0492010222

Web: www.ortobotanicopd.it
Mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Parcheggio: Parcheggio pubblico disponibile gratuitamente senza prenotazione.
Parcheggio privato al costo di € 5,00 al giorno.

 
< Prec.   Pros. >