l'attualita'

Vignai da Duline

logogiallo.jpgUn libro, un vino e un puzzle di vita vissuta. In libreria e in cantina

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Terre del Faet

logodriusok.jpgAndrea Drius, il vignaiolo del FVG che crede nel "Friulano", come vino identitario del Collio

Leggi tutto...
 

l'editoriale

Arrestato Igor, il killer di Budrio
Fine della fuga: Igor il Russo, rincorso dalle forze dell'ordine di mezza Europa, è stato arrestato ieri in Spagna al termine di un conflitto a fuoco con la Guardia Civil, da sempre in contatto con i carabinieri.
Inseguito da mesi con uno spiegamento di forze dell’ordine senza precedenti, l'uomo sembrava essersi volatilizzato. Il serbo, aveva seminato il terrore nelle zone fra la provincia di Bologna e Ferrara: è accusato degli omicidi del barista di Budrio, Davide Fabbri e della guardia volontaria Valerio Verri.
Un lavoro immenso quello da parte delle forze dell’ordine (sia a livello nazionale che europeo) hanno portato alla cattura  del pluriomicida di Budrio. La polizia scientifica italiana è stata interessata dalle autorità spagnole per le procedure d’identificazione dell’uomo. Identificazione avvenuta e positiva. Durante il suo arresto sono morte altre tre persone: due militari e un civile

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Grazia Mazzali PDF Stampa E-mail

Pepita del Po - Pasticceria Mazzali
Nella Bassa Landa, in quei non luoghi che stanno tra Po, Oglio e Mincio, si incontrano delle chicche gastronomiche di tutto rispetto.
grazia_mazzali.jpgDa queste parti la tradizione ci regala piatti contaminati da culture diverse, prendi i Tortelli di Zucca, con Amaretti e Mostarda, poco oltre la straordinaria Salama da sugo, il Luccio in Salsa,  e sua maestà lo Storione e poi...la Pepita del Po!
Siamo a Governolo, paese rivierasco sul Mincio con tanto di porticciolo.
Grazia Mazzali, ha il merito di aver saputo coniugare tradizione e contemporaneità. Una solida esperienza nella lievitazione e un concept rivoluzionario.
Preparare un "Panettone" salato e lievitato 50 ore, farcito da Tartufo bianchetto che si raccoglie sul colli mantovani e maritarli sottovetro, mica bazzeccole.
Detta così sembra semplice, ma dietro a questo piccolo miracolo crediamo ci siano tentativi su tentativi, passi avanti e passi indietro, prima di arrivare alla messa a punto de La Pepita del Po.
La dritta su questa chicca ci è arrivata da un amico buongustaio cremonese, che per lavoro bazzica Governolo e dintorni.
Governolo è infatti la sede della Pasticceria Mazzali dove Grazia Mazzali sforna Panettoni tradizionali e altre carineria dolci e salate per palati raffinati e dove ovviamente è nata La Pepita del Po.
Ci arriva confezionata in vetro, con un bel packaging nero e oro e un vaso a tronco di cono che ne agevola la fuoriuscita. Aperta, ci regala effluvi di profumi sapidi, con la presenza del Tartufo Bianchetto, ben connotata al naso senza essere stucchevole.pepita_del_po.jpg
Ottima la lievitazione, bello il colore e esemplare la consistenza.
Sposiamo questa "pepita" con un Franciacorta metodo classico e mai matrimonio si è rivelato più indovinato.
Mentre scriviamo ci viene in mente un libro di molti anni fa: "Un matrimonio mantovano" del Conte Giovanni Nuvoletti, gran viveur e gran gourmand, presidente de La cucina italiana, cantore delle glorie culinarie di questo terroir.
Non sappiamo se Grazia Mazzali abbia mai letto Giovanni Nuvoletti, ma certamente quello è il brodo di cultura del quale si nutre, pensa e realizza le sue straordinarie creazioni: semplicità, perfetta padronanza della tecnica e ponderata fantasia, come si conviene a una "rasdura" della Bassa Landa.
Quanto costa questa squisitezza? Non ve lo diciamo, ma sappiate che è meno di quanto pensiate
Lunga vita a Grazia Mazzali e alla sua grande mamma sempre sul pezzo, perchè questa è una Pasticceria tutta al femminile e per questo ci piace ancor di più
Pasticceria Mazzali
Via G. Matteotti, 47
46037 Governolo
Tel. 0376 669112

http://www.pasticceriamazzali.it/
Oppure in FB

 
Pros. >