l'attualita'

Vignalta

logovignalta.jpgArquà Petrarca, non solo il Poeta, ma anche vini fortemente identitari

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Governo: si dice che

gverde.jpgIniziamo a fare un giro di telefonate per capire cosa si pensa del Governo

Leggi tutto...
 

l'editoriale

Se ne è andato dopo una linga malattia Gilberto Benetton,la mente finanziaria della famiglia, che ha sdoganato i colori nella maglieria accessibile a tutti.
Non amava la maglieria, ma la finanza. Opera sua la diversificazione delle attività di famiglia, con il rilancio di Autogrill, che ora è un colosso mondiale.
Idem con l'ingresso i Autostrade, che ha portato importanti profitti, con un inciampo terribile come il crollo del Ponte Morandi a Genova.
E adesso che faranno i Benetton?
Difficile diro!!!

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
'A Vita Bio PDF Stampa E-mail

'A Vita Bio
Come ci si può distinguere in quel mare di Olio che viene prodotto in Puglia?
Semplice (si fa per dire):
Seguire buone pratiche in campo e nella trasformazione e conservazione, quindo OLIO EVO BIOtit_olio_puglia.jpg
Siamo nella parte settentrionale della Puglia in provincia di Foggia, in quel terroir meraviglioso che è la Daunia, dove la coltivazione e produzione dell'Olio di Oliva data dal tempo della Magna Grecia.
Qua la gente ha l'olio nel sangue e anche Francesca e Luca non sfuggono alla regola.
Hanno preso in mano gli oliveti di famiglia, hanno riflettuto e sono arrivati alla conclusione che per uscire dall'anonimato dovevano impegnarsi nel fare qualità. Ecco la scelta del Bio intrapresa una decina di anno or sono...scelta quanto mai oculata visti i risultati,
oggi ancor più premiale visto l'arrivo di una piccola bimba che avrà la fortuna di vivere in un ambiente salubre e propizio alla sua crescita
Ma dobbiamo partire dalla Daunia
La Daunia è un distretto storico-geografico della Puglia settentrionale che anticamente, insieme alla Peucezia (da cui è separata dalla valle dell'Ofanto) e alla Messapia, costituiva la Japigia o Apulia. Comprende l'intero Tavoliere delle Puglie, il Gargano e il Subappennino Dauno, confinando quindi con il Sannio all'altezza del bacino del Fortore, mentre la valle del Cervaro è condivisa con l'Irpinia.
La Daunia corrisponde approssimativamente alla medievale Capitanata e all'attuale provincia di Foggia, di cui diviene denominazione non ufficiale, mentre per Daunia Arpitana si intende la minoranza francoprovenzale stanziata in Valmaggiore. Nonostante tutto, o forse proprio per questo, la Daunia riuscì a sviluppare una ricca cultura peculiare, che per certi versi è arrivata fino a noi.
Parliamo quiindi di un terroir di grand
oliveto.jpgi tradizioni agricole, tra le quali la coltivazione e produzione di Olio d'oliva vanta un paio di millenni e forse più
Francesca e Luca conducono una quindicina di ettari a oliveto, con la presenza di piante secolari, mentre una seconda parte dell'azienda e dedicata alla produzione di Farro Integrale Bio e di Bulgur integrale Bio, cereali come, farro, orzo, grano duro, avena e leguminose quali favino e ceci. Inoltre abbiamo 7 ettari coltivati a pomodoro, tutti naturalmente Bio.
Per tornare all'olio Evo Bio, particolare attenzione viene dedicata alla raccolta e alla frangitura. si raccoglie con metodi tradizionali e si frange entro 24 ore dalla raccolta.
Si frange ovviamente a freddo con un processo a ciclo continuo in due fasi. L'olio viene posto in acciao inox al buio e a temperatura controllata. Nessuna filtrazione ma viene fatto decantare con travasi periodici
I Cultivar di 'A Vita Bio
Leccino
Di probabile origine toscana, il Leccino è una delle cultivar di olivo dalla diffusione più ampia sul territorio italiano, ma le sue caratteristiche ne hanno facilitato una certa fortuna anche all'estero.
Caratteristiche

olive.gif La sua grande resistenza alle avversità principali e la capacità d'adattamento a più terreni, insieme alla buona qualità dell'olio, sono i connotati principali che hanno determinato il suo gran successo e apprezzamento. Pianta di taglia medio grande, la chioma è espansa fitta, mentre i rami hanno cime risalenti.
La produttività è piuttosto costante. Resa in olio media: 18-21%. L'olio, giallo dorato con riflessi verdi, è di ottima qualità.
In bocca fresco, poco fruttato, leggermente amaro e piccante con note di erbe aromatiche (basilico, menta), cicoria, lattuga, carciofo e mandorla.

Peranzana
La Peranzana è una cultivar di olivo il cui areale di produzione è la zona nord-ovest della provincia di Foggia. I territori in cui la coltivazione della Peranzana è prevalente sono quelli dei comuni di San Paolo Civitate, San Severo e Torremaggiore e di Castelnuovo della Daunia.
La cultivar Peranzana è detta anche Provenzana o Provenzale.

Caratteristiche
L’albero di Peranzana è di portamento espanso a tronco di cono rovesciato con vigoria media. La potatura tipica segue la regola del “TRE”; il tronco principale si dirama in tre rami e così via nei livelli successivi. U
olioevoavita.gifna caratteristica importante della Cultivar Peranzana è che ha una indice di auto fertilità molto basso per cui nelle piantagioni tipicamente è presente dal 5% al 15% di alberi di cultivar Rotondella, varietà ad alta fertilità in modo da provocare una allegagione da libera impollinazione intorno all’80%.
La Peranzana ha un rapporto polpa/nocciolo molto elevata che la rende una cultivar a duplice attitudine: da olio e da mensa.
Produzione
Oliva da mensa
Grazie all’ottimale consistenza della sua polpa e al gusto dolce ed equilibrato la Peranzana da mensa (soprattutto nei periodi di scarica) è una ottima oliva da tavola specialmente se preparata nera o alla greca.
farro.gifLa caratteristiche della sua polpa dura la rendono ottima per la preparazione in salamoia in quando la polpa conserva la sua durezza per un lungo periodo (fino a tre anni). Viene comunque preparata anche bianca, snocciolata, a pezzetti, farcita o a pasta di olive (paté).
Olio extravergine di Peranzana
La resa della Peranzana non è molto elevata (intorno ai 15 kg di olio per quintale), in compenso, però, il suo olio è ottimo sia per la sua fragranza e giusta piccantezza, sia per il suo contenuto di sostanze nutrizionali. L’olio di Peranzana, infatti, ha un alto contenuto di clorofilla e cherotene e un tempo di irrancidimento più lungo degli altri olii (se ben conservato può durare 3 anni).
Francesca e Luca producono due monocultivar e dei blend molto equilibrati, con un rapporto qualità prezzo particolarmente vantaggioso per tu che leggi.
'A Vita Bio, vive nella tradizione con il cuore, ma per fortuna ha la testa nella contemporaneità.

poker.gif Contattate questa azienda per avere maggiori informazioni
e magari in estate farvi un giro da quelle parti.
Questo terroir è ricco di storia antichissima, ha uno splendido mare e proprio a CastelnuoVo della Daunia ci sono delle ottime Terme.
Da ultimo ma non per ultimo, Luca e la moglie coltivano un sogno: produrre pasta con il loro grano duro
Cosa volete di più?
'A VITA BIO
Az. Agricola Biologica
Contrada Trotta
71034 Castelnuovo della Daunia (Fg)
Tel. 329 444 7604

Mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
FB: A Vita Bio

 
< Prec.   Pros. >