l'attualita'

Vignalta

logovignalta.jpgArquà Petrarca, non solo il Poeta, ma anche vini fortemente identitari

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Governo: si dice che

gverde.jpgIniziamo a fare un giro di telefonate per capire cosa si pensa del Governo

Leggi tutto...
 

l'editoriale

Certo che in questi anni di Governi pasticcioni ne abbiamo vissti molti, ma questo Giallo-Verde li batte tutti.
Esce il documenti di programmazione economica e scoppia il putiferio. Di Maio dice che non lo voterà perchè c'è una specie di condono tombale. Peccato che Di Maio ci fosse al CdM dove il testo è stato steso e approvato. O dormiva e non ha seguito la discussione o non ci ha capito una mazza. Chissà come reagirà la base Grillina, che per anni ha ululato "onestà, onestà"
Alla faccia dell'onestà. Vale il vecchio detto: "Chi va al mulino si infarina"

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Pasta&Fagioli PDF Stampa E-mail

Pasta e fagioli toscana
Ingredienti:
350g Fagioli cannellini - 200g di pasta corta o maltagliati - Concentrato di pomodoro - 1 Spicchio di aglio - Sale pepe q.b. - Olio extravergine di oliva

La pasta e fagioli è un classico della cucina invernale e un piatto oltre che molto buono anche completo e salutare. pasta-e-fagioliok.gifCi sono tantissime versioni della pasta e fagioli, c’è quella romana di cui abbiamo parlato un pò di tempo fa, ci sono le altre versioni regionali, c’è chi la prepara con i fagioli cannellini, chi con i borlotti, chi la preferisce in bianco e chi con il pomodoro.
Noi oggi vogliamo raccontarvi la ricetta della pasta e fagioli alla toscana; preparata con fagioli cannellini e impreziosita dal profumo e sapore del rosmarino! Veniamo quindi alle fasi della preparazione.
Per prima cosa controllate i fagioli, poi lavateli per bene e metteteli a bagno in un contenitore per tutta la notte o comunque per almeno 12 ore. Se non avete questo tempo a disposizione e volete sbrigarvi potete anche usare quelli in scatola.
Una volta finito il tempo di ammollo, sciacquate i fagioli e fateli scolare; nel frattempo prendete una pentola e versateci lo spicchio d’aglio, un rametto di rosmarino, i fagioli e un pò di acqua in modo da coprire il tutto. Fate prendere bollore, abbassate la fiamma e poi fate cuocere per circa un paio d’ore o per lo meno fino a quando non saranno diventati teneri; aggiustate di sale.
Quando saranno quasi cotti aggiungete se volete il concentrato di pomodoro (circa due cucchiai); mescolate, fate riprendere il bollore e versate la pasta che preferite. Di solito con le minestre si usa pasta corta, spaghetti spezzati, maltagliati ecc.Aggiungete se necessario dell’acqua se la salsa con i fagioli fosse troppo densa.
Una volta cotta la pasta, preparate le porzioni, versate un filo di olio a crudo, una spolverata di pepe nero e servite a tavola!
Un consiglio che vi diamo se volete dare una consistenza più cremosa alla minestra è quello di frullare parte dei fagioli cotti e poi riunirli alla cottura.
In estate va la versione semifredda...ha fatto la fortuna delle trattorie toscane di mezza Italia..servita nelle scodelle bianche

 
< Prec.   Pros. >