l'attualita'

L'Albero del Pane

logoalbero.jpgDove meno te lo aspetti, trovi un luogo di delizie, dolci e salate. Provare per credere

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Che si regala a Natale

regaliintervista.jpgGiro di telefonate per capire cosa si regalerà per le Feste Natalizie

Leggi tutto...
 

l'editoriale

2018, addio e senza rimpianti.
Ne sono successe di tutti i colori, ai quattro angoli del Mondo.
Dalla vicenda Corea del Nord-Usa, alla guerra dei dazi, ai disastri naturali, alle vicende nostrane, e poi la Brexit che ancora non si sa come andrà a finire.
Non è mancato il terrorismo, che ovviamente non va in ferie.
Sul clima, che dovrebbe mettere tutti d'accordo, non c'è accordo e il rischio di andare a schiantarsi, non è così remoto.
Come sarà il 2019? Speriamo in un ritorno al buon senso!

 
 
Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

Advertisement

 
Dakar 2019 PDF Stampa E-mail

RalliArt Team alla DAKAR 2019

Tra gli eventi che hanno attirato l’attenzione dei tanti appassionati presenti alla 18a edizione della 4X4Fest, il Salone dell’Auto a Trazione Integrale di Carrara, spiccava la presentazione del Team Italiano che parteciperà alla prossima Dakar 2019, in programma dal 6 al 17 gennaio in Perù.team-dakar.jpg

A rappresentare ufficialmente il nostro Paese nell'edizione 2019 della Dakar sarà il RalliArt Team, che per la decima volta si confronterà con la gara più estrema del cross country rally. Dopo l’ottimo risultato ottenuto nel 2017 con entrambe le vetture condotte da Graziano Scandola e il pilota disabile Gianluca Tassi, oltre al Camion T4 all’arrivo di Buenos Aires, il Team si presenterà alla partenza in Perù con i propri veicoli e la propria logistica a disposizione di chiunque desideri partecipare a questa fantastica avventura.RalliArt Team alla DAKAR 2019
Confermati alla partenza, sono  per il momento, l’equipaggio a “tre posti” composto da Andrea Schiumarini, Andrea Succi e Massimo Salvatore su Ford Raptor 6.2 V8 T2.1 e quello di Fabio Del Punta navigato da Stefano Sinibaldi su SSV CAN-AM, mentre sono ancora in attesa, l’equipaggio formato da Fabrizio Gini coadiuvato dall’ormai esperto e fedelissimo navigatore Massimiliano Catarsi e l’equipaggio di Claudio Gotti, che affetto da diabete mellito di tipo 1, vuole dimostrare che la propria malattia non pone confini e non deve penalizzare coloro che sono affetti da questa patologia. Tutti gli equipaggi saranno supportati in gara dal Camion T4 IVECO 4x4  di assistenza veloce condotto da Ricky Rickler, Leonardo Cini e Dragos Buran.
Renato Rikler, Riccardo Romei, Stefano Iacopinelli, Maicol Iacopinelli, Mssimo Gabrielleschi e Luca Guglielmi gestiranno la parte assistenza con l’ausilio del Camion T5 IVECO 6x6 e di un ulteriore veicolo di assistenza veloce.RalliArt Team alla DAKAR 2019
L’assistenza del RalliArt Team non si limita a fornire qualsiasi tipologia di vettura T1, T2, T3, il camion gara T4, l’assistenza T5 ed un supporto logistico sul campo, ma riesce a seguire con le proprie sinergie dedicate alla formazione, piloti anche privi di esperienza nel settore, in un percorso di crescita attraverso le nozioni di guida, di meccanica, medicina e fisica, puntando ad ottenere il risultato più ambito: l’arrivo a Dakar.
Molto ammirata all’interno dello stand RalliArt, è stata l’area “Dakar”, in cui era presente il Ford Raptor 6.2 V8 T2.1  che parteciperà alla Dakar 2019, posizionato in modo da simulare un’assistenza, come quelle che si verificano alla fine di ogni tappa della massacrante gara sudamericana. In questa stessa area, grazie alla collaborazione di Kraftwerk, era esposta tutta l’eccellenza dei prodotti che questa azienda commercializza per la fornitura di attrezzi da officina, ideali anche per l’assistenza in corsa.RalliArt Team alla DAKAR 2019
Con un tracciato che si snoda al 100% in Perù, la Dakar 2019 partirà il 6 gennaio da Lima per fare ritorno nella capitale peruviana il 17 gennaio, dopo aver affrontato 10 tappe di un percorso di circa 5.000 chilometri, di cui il 70% su piste sabbiose.
Con la 41a edizione della Dakar si rinnova un mito considerato ormai sinonimo di avventura conquistando una grande notorietà, tanto da rappresentare il secondo evento mondiale con il 77% di notorietà tra gli sport del motore, superato solo dalla Formula 1.
Nel corso delle 40 edizioni disputate, la Dakar ha attraversato ben 29 Paesi: 3 in Europa, 5 nell’America del Sud e 21 in Africa.
La Dakar 2018, in cui ha trionfato tra le auto Carlos Sainz su Peugeot DKR Maxi, ha  visto alla partenza 523 concorrenti in rappresentanza di 54 nazioni, con 335 veicoli, tra i quali 188 moto e quad, 103 auto e 4x4 e 44 camion.
Oltre a calamitare uno straordinario interesse mediatico, con 1.200 ore di diffusione, la Dakar ha visto impegnati 70 canali TV,  che hanno trasmesso il rally in 190 Paesi.
La Dakar è anche un grande successo digitale, con 11,4 milioni di visualizzazioni sul sito dakar.com da smartphone, tablet o postazione fissa, con 6,6 milioni di visualizzazioni per l’edizione del 2018 (+57% rispetto al 2017).
Fedele partner della 4x4Fest fin dalla prima edizione, il team ufficiale RalliArt Fuoristrada, emanazione sportiva del marchio Mitsubishi, mette a disposizione dei propri clienti vetture omologate in varie categorie, pronte a correre, offrendo pacchetti di noleggio e assistenza in tutte le gare di rilevanza mondiale, inclusa la Dakar
(www.rteam.it).
Protagonista della Dakar dal lontano 2000, RalliArt ha alle spalle 30 anni di esperienza nelle competizioni Rally Raid internazionali. Leader in Italia nella gestione e nel noleggio di vetture da competizione Rally Raid, RalliArt fondata nel 1989 può vantare ben 9 partecipazioni alla Dakar, 8 Campionati Italiani vinti, 1 Campionato Europeo Gruppo T2, 2 Campionati del Mondo gruppo T2 e innumerevoli podi in gare internazionali e mondiali.

 
< Prec.   Pros. >