l'attualita'

L'Albero del Pane

logoalbero.jpgDove meno te lo aspetti, trovi un luogo di delizie, dolci e salate. Provare per credere

Leggi tutto...
 

l'intervista del mese

Che si regala a Natale

regaliintervista.jpgGiro di telefonate per capire cosa si regalerà per le Feste Natalizie

Leggi tutto...
 

l'editoriale

2018, addio e senza rimpianti.
Ne sono successe di tutti i colori, ai quattro angoli del Mondo.
Dalla vicenda Corea del Nord-Usa, alla guerra dei dazi, ai disastri naturali, alle vicende nostrane, e poi la Brexit che ancora non si sa come andrà a finire.
Non è mancato il terrorismo, che ovviamente non va in ferie.
Sul clima, che dovrebbe mettere tutti d'accordo, non c'è accordo e il rischio di andare a schiantarsi, non è così remoto.
Come sarà il 2019? Speriamo in un ritorno al buon senso!

 
 
Folini vini PDF Stampa E-mail

Valtellina, culla della vitivinicoltura eroica delle Lombardia: qua il vino lo si produce da duemila anni ed è stato per secoli merce di scambi commerciali con le popolazioni del Nord Europa. Non è un caso che ancora oggi, in molte locande del Canton Grigioni si leggano cartelli con la dicitura: - Weltliner wine - ossia Vino Valtellinese come sinonimo di qualità. Grazie a queste vicende storiche i Valtellinesi, sono dei montanari abbastanza aperti, di vedute ampie e con una capacità di fare impresa che ha pochi riscontri in altre valli alpine
Francesco Folini, da Chiuro in Valtellina è un esempio di queste nuove generazioni di gente di Valtellina che proseguono su qusta linea.
Famiglia solida con papà Renato, buon imprenditore, amante delle vigne e degli intagli, una moglie ottima cuoca e una sorella imprenditrice e poi lui, Francesco.
Irrequieto, quasi scapestrato da giovane, con il tempo ha maturato saggezza e consapevolezza che sono aumentate di pari passo con la passione per le vigne. In questo mutamento ha giocato un ruolo fondamentale il signor Renato, padre di Francesco, che ha saputo dare un indirizzo a un figlio tanto bravo quanto riottoso verso le regole e la costanza nel lavoro. dosbel.gif
Oggi Francescoè un esempio di laboriosità: ha circa otto Ettari di vigna sparpagliati in Comune di Chiuro e di altri Comuni limitrofi. Una serie di microvigneti, con esposizioni al sole differenti, ad altitudine differenti, che donano alle uve sapori e complessità differenti, arricchendole di profumi e sapori.
Questo percorso di crecita continua, lo si scopre assaggiando a distanza di qualche anno le sue bottiglie.
Nel frattempo son cambiate le etichette e diciamo finalmente...quelle vecchie erano bruttarelle e poi ci sono un paio di novità estremamente interessanti.
Difficile fare una classifica delle nostre preferenze: la qualità è molto elevata e si contraddistingue per accuratezza nella conduzione in vigna, dalle buone pratiche in cantina e come si diceva sopra finalmente dalle belle etichette
Francesco Folini è la prova provata che i nostri giovani, indipendentemente dal settore dove operano, se opportunamente stimolati e sensibilizzati, sanno dare eccellente prova di se.
E adesso i vini, usando un criterio...diverso
Iniziamo dal super classico
DOS BELazzardo.gif
Quintessenza del Nebbiolo, con tannini nobili e morbidi, bello nel suo color rosso rubino, frutto di una vinificazione consapevole e rispettosa dell'evoluzione naturale del vino. Un vino che potrebbe essere il paradigma dei vini Nebbiolo valtellinesi.
Sposatelo con piatti della tradizione valtellinese: spiedi di carni rosse e ancor più di selvaggina acconciata come vi pare. Indimenticabile un risotto al Dos Bel con abbondante Bitto per la mantecatura.
Se vi riesce dimenticatene qualche bottiglia in cantina, non teme l'invecchiamento, anzi, ne guadagna

SFORZATO
Lo Sforzato è il vertice della produzione per qualsiasi azienda vitivinicola Valtellinese e Agricola Folini, non fa eccezione.
Produzione limitatissima e decisamente territoriale; è un vino che esprime al meglio il territorio della Valtelllina.
Caratteristiche organolettiche:
All'occhio è colore granato tenuelenrico.gif
Olfatto è decisamente ampio, leggermente pungente: netti i sentori di confettura di frutta matura e note speziate.
Equilibrato, in gola sebbene i 16% di alcool si sentano leggermente al palato. Tannino fine e ben evoluto.
Buona la persistenza aromatica. Un ottimo vino.
Sposatelo con formaggi di lunga stagionatura e erborinati di capra

....e le novità
L'Enrico e l'Azzardo.
Per una volta vogliamo lasciarvi la sopresa.
L'Enrico diciamo che è nella tradizione, per l'Azzardo è proprio un azzardo; vinificazione di uve appassite di un vitigno poco presente in Valtellina e mai preso in considerazione per l'appassimento.
Questa è una bella sfida e Francesco Folini, ha tutte le carte in mano per vincerela.
Se volete levarvi lo sfizio, contattate Francesco, vi darà tutte le informazioni del caso o meglio ancora fatevi un giro dalla famiglia Folini, su prenotazione potrete degustare le autentiche specialità valtellinesi cucinate da quel multiforme ingegno che è il signor Renato

Folini vini
Via Stazione, 2
Chiuro, Sondrio
Tel. Francesco
3400955803

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
www.renatodoc.it

 
Pros. >